Un tuffo nel Cerchio delle Mamme: maternità e condivisione

art_cerchio-mamme_fotoL’abitudine delle donne di ritrovarsi per condividere curiosità e timori, sapori e ispirazioni, in momenti diversi della propria vita, ha una storia antica. Raccontarsi per conoscersi e metabolizzare i cambiamenti, trasformando l’energia incastrata nelle tensioni in una vibrazione leggera e creativa, è una specie di rituale che puntella le storie delle donne, accompagnato da profumi di tè e spezie, sapori di lacrime e biscotti, risate e sospiri.

Si può dire che nel solco di questa irrinunciabile tradizione abbia preso forma l’idea del Cerchio delle Mamme. Si tratta di una idea condivisa tra donne che condividono amicizia e passioni professionali. Una idea che ha subito preso forma di progetto ed esperienza; e che immediatamente ha trovato gambe per andare in giro a cercare lo spazio giusto, comodo e accogliente, nel quale esprimersi.

Il Cerchio delle Mamme è un’occasione di incontro tra donne accomunate dall’esperienza della maternità. E’ l’occasione per esplorare il proprio modo di stare al mondo, come donna e come madre, sperimentando di volta in volta i linguaggi che più hanno a che fare con il proprio benessere.

L’esperienza della maternità è densa di cambiamenti che vanno metabolizzati e di scoperte che vanno integrate nel proprio esser donna, insieme alle sensazioni ed alle emozioni che caratterizzano questo percorso. Nel Cerchio delle Mamme,  le donne incontrano altre donne e si rispecchiano le une nelle altre, condividendo dubbi e problemi, paure e capacità creative, dolori e sogni.

A partire dalle esperienze e dai desideri di ciascuna donna che vi prende parte, il Cerchio delle Mamme si muove esplorando territori differenti e maneggiando una molteplicità di temi che hanno a che fare con l’essere donna e madre. Alcuni dei temi che spesso sollecitano l’interesse sono:

–       Il parto: fantasie, aspettative, racconti, sogni;

–       L’allattamento, una scelta aldilà di convenzioni, prescrizioni e consigli;

–       La maternità: rituali quotidiani tra aspettative e realtà;

–       La trasmissione del sapere da neomamme a future mamme, familiarizzare con un neonato;

–       La maternità tra immaginario ed esperienze: le nostre madri, le nostre nonne e i miti familiari;

–       I linguaggi della maternità nella relazione (con i figli e con i compagni o le compagne);

–       Corpo di madre e corpo di donna: quel che  è amato, quel che è temuto, quel che è respinto;

–       Maternità e femminilità, tra aspettative e scoperte.

Le donne che stanno per diventare madri e le donne che hanno appena messo al mondo una bimba o un bimbo spesso si ritrovano sintonizzate su interrogativi e riflessioni simili.

Sto per partorire e non ho mai tenuto davvero un neonato in braccio: e se non fossi capace? Non ho la più pallida idea di come si cambiano i pannolini! Ho appena partorito, a chi posso raccontare questa mia esperienza? Sono l’unica che si annoia terribilmente a casa da sola col suo bambino? Sono l’unica a cui capita di non capire perché il suo bambino piange tanto? Ho la sensazione che la mia coppia stia cambiando e mi sento agitata e disorientata per questo! Faccio fatica a raccontare al mio compagno o alla mia compagna i miei timori: dove trovo le parole?

Il Cerchio delle Mamme  è uno spazio aperto alle donne in gravidanza, alle mamme  e ai loro bambini da 0 a 6 mesi. Le partecipanti, che lo desiderano, possono scegliere di tenere con sé nel Cerchio il proprio bimbo o la propria bambina; possono cambiarlo, allattarlo/a o preparare per lui o lei il biberon.

Gli incontri del Cerchio delle Mamme si tengono una volta a settimana, hanno la durata di 2 ore e sono guidati da due donne – Angela e Olivia, l’una psicologa e psicoterapeuta e l’altra doula e consulente alla pari in allattamento.

 

 

Se sei interessata, puoi scrivermi all’indirizzo info@angelaangelastro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *